La mia vita disegnata male [ROMA]

Tandem

LM

GIPIDi fumetti si parla, stavolta. Media statura, sufficientemente grande da essere apparecchiato sulle ginocchia, orizzontale, senza dare fastidio. Sufficientemente tenuto distante da consentire l’approdo di almeno un paio di paia di occhiali. I primi sono fedelissimi alla linea; i secondi (colorati il giusto) sono quelli di Lettore, che mi siede accanto e  proprio non riesce a non guardare quelle immagini parlanti. O quelle parole disegnate. Non solo parole, dunque; a ben vedere si tratterebbe di una vita intera in cui ci immergiamo insieme, senza preavviso, almeno per un triplo giro di pagine. Quando mi accorgo di non essere sola sorrido, trovando necessaria la cortesia di scostare la mano sinistra dallo  spigolo  del libro, quello in alto alla medesima. Sorrido, per il suo giro di sciarpa fuori temperatura e troppo stretto; per le braccia distese lungo le gambe. Per la raffinatezza delle code dell’occhio. Superate le code, lo sguardo si centra…

View original post 49 altre parole

Festa mobile [NAPOLI-ROMA]

Napoli, the second once

LM

heminguaYLettrice intenta a leggere, mangiare, con le cuffiette bianche, guardare fuori (è difficile trattenersi, non c’è che dire). E’ arroccata sul finestrino, con un braccialetto bordeaux, tre anelli e un libro dalla copertina senza colori. Sembra felice, non sembra tranquilla. C’è un nemico eclatante: le briciole del panino. Lettrice proprio non sopporta tutto quel proliferare di microrganismi polverosi e colorati che si insinuano “maliziosi e disonesti” nelle pieghe della maglietta bianca. Lettrice è piuttosto buffa, ci prova e ci riprova a fare finta che non siano elementi di disturbo. Si guarda intorno, prova a improvvisare un po’ di indifferenza. Ma il pensiero torna fisso, pur girando le pagine, con un altro morso al panino, abbassando la musica, schiacciando il naso sul vetro alla sua sinistra. Lasciarsi osservare, senza saperlo, è sempre imperdibile; buffo, quando si è fortunati. La consequenzialità e l’impazienza dei gesti, netti, lascia spazio, a chi osserva, di…

View original post 94 altre parole